XXXIII
dissimo calore, e dal canto suo riscalda
l'aria parimente, onde si muta la com
plessione de gli habitanti, e diuengono
Etiopi per l'eccessiuo caldo. il che non
auiene ne gli altri luoghi soggetti, o ui­
cini al tropico, per esserui copia di fon
ti, e di monti, e di paludi: onde gli ha­
bitanti non sono Etiopi, ma bruni. per
che alla generatione di tutte le cose, ol­
tra le cause celesti, è di momento gran
de la qualità della materia soggetta: al­
la quale perche non attendono gli astro
loghi, molte uolte riescono bugiardi.
Gli elementi, per essere mutabili & al­
terabili l'uno con l'altro, fanno tutti i
corpi misti. et ogni alteratione dipen­
pe dalle loro qualità prime, l'una con­
traria all'altra: perche le seconde qua
lità dipendono dalle prime, come da
principii. le prime sono conoscibili dal
tatto, e piu attiue di tutte: e sono qua­
tro, calidità, frigidità, humidità, sicci